Lambrakis; dalla piazza al portico

Piazza Lambrakis al Villaggio due Madonne, domenica 8 maggio 2022

Da una piazzetta a una piazza, le letturemobili si inseguono (e ci inseguono) per Bologna.

Anche la piazza Lambrakis è ormai un luogo delle letturemobili che ha un posto d’onore nella mappa dei luoghi della lettura (un giorno poi ce la facciamo a farla, quella mappa!).

Alla fine ha anche spiovviginato, ma cosa vuoi che sia? qui una volta prendemmo uno di quei temporali memorabili, con corso d’acqua improvvisato fin sotto il portico. Ci vuole ben altro, insomma; basta spostare il leggio e la cassa sotto al portico (a cosa servono i portici, se no?), e il gioco è fatto!

I lettorimobili spiovviginanti:

  • LaSimo ha letto un brano da “La donna giusta” di Sandor Màrai
  • Nicomando ha letto il brano da “La scelta del silenzio” scritto da lei
  • Nicola ha letto un brano da “In sala d’attesa” di D. Sedaris
  • Catia ha letto una poesia “Donna sola in cammino” di B. Dimitrova
  • Lisa ha letto un brano da” A questo poi ci pensiamo” di M. Torre
  • LaNico ha letto un brano da “L’idiota” di J.P. Sartre e un brano da ” Conversando con i miei bambini” di R.D. Laing
  • Emanuele ha letto due brevi brani da “Storia dei libici a Villa Salus” scritto da lui
  • Rita ha letto un brano da “Storie dell’Italia leggera” di E. Berselli
  • Ale ha letto un brano da “Tre uomini in barca” di J. K. Jerome
  • Gabo con L’aMarcivalletta ha letto le sue poesie
  • Silvia ha letto un brano da “Scemo come tuo padre” di B. Tosco
  • Massimo ha letto un brano da “Storie sotto i portici” di T. Costa
  • Giordana ha letto un brano da “Cerchio Firenze 77” di E. Ruggini
/ 5
Grazie per aver votato!