Crea sito

Siamo Ri-ritornati con i Chiusi Fuori ai giardini di San Leonardo, ma eravamo in tanti laddentro

Per una letturamobile estiva che se ne era scappata da un temporale che poi non si era palesato, ecco il giardino pieno di gente, letture e ascolto. Letturemobili che creano i legami che ti fanno tornare e ritornare. E restare, fino a sera, in un intreccio di racconti che diventano altri racconti, nelle voci che ti portano questo regalo grande.

Ai giardini di San Leonardo i lettorimobili che hanno dato la voce:

  • LaNico ha letto un brano da “Tenerezza” di  C. L. Candiani 
  • Chiara ha letto un brano da “Come diventare buoni” di N.Hornby
  • Silvia ha letto un articolo dal Corriere della sera di M. Villas “I 100 punti del Covid 19”
  • Enza ha letto degli aforismi da “La canzone dell’oca selvatica” di F. Burnett
  • Rosa ha letto un brano da “Che Dio perdona a tutti” di PIF
  • Paola ha letto un racconto di I. Asimov
  • Luciano ha letto un brano scritto da se stesso
  • LaLisa ha letto un brano dalla sceneggiatura di “Kaos” – dei f.lli Taviani
  • Caterina ha letto un brano da “Lolita” di V.V. Nabokov
  • Marco ha letto un brano da “Verso occidente l’impero dirige il suo corso” di D.F. Wallace
  • Nicola Rocciatore ha letto un brano da “La situazione della classe operaia in Inghilterra” di F. Engels
  • Marci Valletta ha letto una poesia di Salvatore dal titolo “Babele”
  • Silvia ha letto un brano da “Il treno dei bambini” di V. Ardone
  • Max ha letto il suo racconto “11 luglio”
  • Sergio ha letto un brano da “Da dove vengono le storie” di H. Kureishi
  • Luca Gatto ha letto un brano da “La midolla del male” di E. Zucchi
  • Ornella ha letto un brano da “Le assaggiatrici” di R. Postorino
  • Tino Ferrari ha letto il testo di una canzone di Gaber “Silenzio”
  • Turi ci ha suonato la chitarra cantando “La libertà”
  • Gli amici Davide Manuela Beatrice Paola Mara Donatella ci hanno letto brani dal “Repertorio dei matti” di P. Nori
  • Maurizio Cardillo ci ha letto una riflessione nata a seguito dalle scelte che sono state fatte sulle chiusure/aperture dei teatri, dei cinema italiani ed in genere rispetto agli eventi culturali dopo la pandemia